Passa ai contenuti principali

"Sogno e meditazione" di Dede Riva


Il tuo Sé superiore conosce sempre cosa è meglio per te, ma non sempre rie­sce a far pervenire il suo messaggio alla dimensione interessata perché il canale di comunicazione è ocduso. Esso si serve allora di altri strumenti, tra cui, una posizione primaria occupa il sogno.

Il sogno è considerato fin dalla notte dei tempi veicolo di messaggi celesti; esso si esprime però con un linguaggio simbolico, celando all'interpretazione letterale il vero significato e noi, uomini e donne del terzo millennio, abbiamo disimparato a tradurlo, trascurando questa potenzialità a tal punto che molti sono convinti di non sognare perché non ricordano i loro sogni e non li ricor­dano proprio perché non prestano loro attenzione.

Se già non l'hai fatto, è il momento di riappropriarti di questa facoltà; la sera, prima di addormentarti, ripeti a te stesso una frase del tipo: "Io ricordo perfettamente i miei sogni". Può darsi che il meccanismo non scatti subito, ma se persisterai per qualche tempo, ti sorprenderai un giorno ad avere chiare in mente le tue immagini oniriche.

A questo punto puoi anche programmare i tuoi sogni, impostandoli su un problema che ti sta a cuore, per ottenere suggerimenti e indicazioni o per avere chiarimenti. Può succedere che tu non riesca subito a tradurre la simbologia onirica, ma, se questo non accade, hai comunque a disposizione uno strumento straordinario per decodificarla: la meditazione. 

Poni allora durante il giorno come oggetto meditativo gli elementi onirici che non hai compreso, e la tua ca­pacità immaginativa e intuitiva, unite al rilassamento, faranno emergere il vero significato, giusto per te. Perché, esotericamente parlando, sonno, sogno e me­ditazione sono tre aspetti differenti di uno stesso stato.

Inizierai allora un dialogo con il tuo Sé che ti aiuterà a percorrere con passi sicuri il tuo cammino evolutivo e ti porrà nella condizione di essere d'aiuto an­che ad altre persone.

Dede Riva, Nuove Meditazioni Quotidiane, Edizioni Mediterranee.


Commenti

Post popolari in questo blog

Online! Sessioni di Angelologia Metodo Igor Sibaldi e Numerologia Esoterica con Silvia Pernarella

ANGELOLOGIA - Metodo Igor Sibaldi e NUMEROLOGIA ESOTERICA Sessioni individuali ONLINE su prenotazione con Silvia Pernarella Due ore intense dedicate a scoprire il proprio angelo, la sorgente profonda della nostra energia, quali blocchi ne impediscono la libera espressione, le nostre effettive priorità e quali alternative possiamo intraprendere. Analisi principali su cui si basa il consulto: - Angelologia e lettura dei traumi - Metodo Igor Sibaldi: per scoprire il proprio angelo, il nostro problema profondo, i nostri doni, i nostri talenti e perché attendono a manifestarsi. - Analisi del Tema Numerologico Esoterico. Per vedere ciò che non è immediatamente percepibile di noi: l'energia ciclica che si muove dietro alla realtà visibile o apparente. Per riflettere su cosa possiamo splendere, il senso del momento che stiamo vivendo e cosa siamo venuti a fare. Costo della Sessione: €140 INFO E PRENOTAZIONI ISPA Istituto Sperimentale di Psicodinamica Applicata® - Dede Riva Via G

"La Spina" di Dede Riva

 È facile meditare quando c'è pace nella mente e apertura nel cuore. Molto meno quando si prova irritazione, aggressività, odio, tristezza. Ma sono proprio queste le situazioni in cui la meditazione potrebbe essere di maggiore aiuto. Allora, come spezzare questo circolo vizioso? Puoi farlo utilizzando proprio quello che hai a disposizione in quel momento, tristezza, chiusura, ansia che sia. Per esempio, se in questo momento sei adirato con qualcuno, poni la tua stessa irritazione al centro della tua meditazione, entra in essa, esplorane la natura, insieme al tuo Sé. Come primo effetto avvertirai che scompare ogni giudizio nei suoi confronti; essa fa parte di te come ogni altro tuo pensiero e sentimento, e, se pensi a te stesso in termini di Unità, non può esserci critica per una tua parte perché non esiste più una parte di te, ma un solo te stesso, che ora è irritato, ma tra cinque minuti vibre¬rà di comprensione e gentilezza. Tu non sei una persona irritabile, triste, aggressiva,

Quanto l'uomo crede di essere LIBERO per raggiungere il suo vero scopo nella vita? Serata con Bruno Pepe

QUANTO L'UOMO CREDE DI ESSERE LIBERO PER RAGGIUNGERE IL SUO VERO SCOPO NELLA VITA? Serata online gratuita con Bruno Pepe Mercoledì 27 Gennaio ore 20:30 Per registrarsi: https://us02web.zoom.us/meeting/register/tZYscOmgrT8iGtY54Rs9-FbnzfHdTIyxOzrN "L'uomo moderno vive nel sonno; nato nel sonno, egli muore nel sonno. Ora riflettete soltanto su questo: che cosa può conoscere un uomo che dorme? Se ci pensate, ricordandovi nello stesso tempo che il sonno è la caratteristica principale del nostro essere, vi diverrà evidente che un uomo, se vuole realmente conoscere, deve innanzitutto riflettere sulla maniera di svegliarsi, cioè sulla maniera di cambiare il suo essere. Esteriormente l'essere dell'uomo ha molti differenti aspetti: attività o passività; veracità o malafede; sincerità o falsità; coraggio, vigliaccheria; autocontrollo, sfrontatezza; irritabilità, egoismo, disposizione al sacrificio, orgoglio, vanità, presunzione, assiduità, pigrizia, senso morale, deprava