Passa ai contenuti principali

Post

"Gioia di vivere" di Dede Riva

Quando lavori, incontri un amico, ti prendi un momento di riposo, ti succe­de di avvertire piacere per quello che stai facendo? Oppure lo vivi come una cosa che "devi" fare? Se la risposta è legata a questa seconda ipotesi, allora la tua vita non è anco­ra divina.
Dice lo psicologo C.G. Jung, grande medico dell'anima, che la liber­tà di volere è la capacità di fare con gioia ciò che dobbiamo fare. L'unico mezzo per ottenere questo risultato è amare tutto ciò che si fa, che sia spazzare il pavimento, scoprire una nuova stella o fare un compito in classe. E farlo alla perfezione. Gli Angeli si comportano così; tutto ciò che compiono è un consapevole atto d'amore. In fondo, la Scienza dello Spirito ci insegna che, se stiamo vivendo una vita su questa Terra, è per "studiare da Angeli". Che grande spreco di tempo e di energia sarebbe essere "rimandati"! Quando lavori, incontri un amico, ti prendi un momento di riposo, ti succe­de di avvertire pia…
Post recenti

"Trasformare la realtà" di Dede Riva

Se a volte la realtà che ti circonda non ti piace, hai un mezzo per trasformar­la: virare in positivo tutto ciò che non corrisponde alle tue aspettative di perfe­zione.

Per esempio, se una persona ti si rivolge in modo scortese rispondile con grande gentilezza; vedrai che il suo atteggiamento nei tuoi confronti cambierà istantaneamente.

Se una persona ha verso di te un atteggiamento aggressivo, ricevi l'energia che ti sta inviando in grande quantità e trasformane la qualità con un sorriso e una parola di comprensione.

Se ti urta la pigrizia, l'indolenza di qualcuno, prova a inviargli mentalmente un'immagine di vitalità e dinamismo, e non pensarci più.

A quel punto è il tuo pensiero che comincia a lavorare e a innescare un pro­cesso di trasformazione che produce effetti positivi in primo luogo su di te, che eviti di appesantire il tuo corpo emozionale con sentimenti di insofferenza, giu­dizio e separatività, e poi sugli altri che, in questo modo, aiuti senza forzature o costriz…

"Bellezza" di Dede Riva

C'è un aspetto fondamentale della vita cui a volte non si presta sufficiente attenzione: la bellezza.
Spesso si è così distratti e frettolosi che ci accorgiamo della sua presenza solo di fronte a episodi clamorosi. Ma esiste bellezza in ogni cosa; basta saperla vedere e, soprattutto, è importante crearla.

Non sto parlando di estetismo fine a se stesso, sto parlando di una qualità di cui il tuo corpo astrale ha bisogno, così come il tuo fisico di vitamine e protei­ne.

La bellezza non è un optional da acquistare e esibire come trofeo; è una so­stanza vitale che, in quanto tale, deve essere fruita e metabolizzata per poi esse­re, a sua volta, prodotta.

Allora è fondamentale che tu apprenda - o riapprenda - a scoprirla in tutto ciò che vedi, non solo nel fiore o nell'opera d'arte, ma nella vetrina di un nego­zio, nello scorcio di una via, in un manifesto pubblicitario, nelle ombre create da una luce particolare, in una bella grafia, in un oggetto di design essenziale, in un acco…

"Il fiore d'autunno" di Dede Riva

È normale pensare che la natura fiorisca in primavera, ma ci sono anche fio­ri che sbocciano in autunno e in inverno. Sono pochi, per la verità, ma di una bellezza prepotente. Il colore dei loro petali infatti si staglia talmente sui toni smorzati, propri di queste stagioni, da catturare l'attenzione di chi li scorge. È uno shock vero e proprio, un ricordare perentorio a tutto il tuo essere che la Vita, apparentemente ritirata da tutto ciò che ti circonda, continua a fluire silenziosa, con qualche rara, e perciò più pre­ziosa, esplosione, un geiser di colori che ti lascia senza fiato per la sua potenza.
Anche se qualche pioggia autunnale appesantisce questi fiori, se ne fa cade­re qualche petalo a terra, nulla viene tolto alla loro forza e alla loro bellezza che a questo punto si fa addirittura struggente. Ricorda, anche se esiste un tempo "canonico" di fioritura, seguito dalla stra­grande maggioranza, ogni momento può essere buono per pochi altri. Se vedessi oggi un fi…

"Spostare le montagne" di Dede Riva

Amore, gioia e luce sono qualità divine che si riversano ín te incessantemen­te, anche se tu forse sai recepirle in modo consapevole solo quando intorno a te tutto va bene. Allora trovi bella la vita, provi gratitudine per ciò che essa ti offre e sei dispo­nibile e aperto verso il tuo prossimo; ma bastano una contrarietà, un ostacolo, una piccola aggressione ai danni del tuo castello incantato ed ecco che il tuo at­teggiamento muta all'istante e ti trovi a pensare: "Se le regole sono queste, anch'io sono pronto a tirare fuori le unghie!". E invece sono proprio quelli i mo­menti in cui hai maggiormente bisogno di ricevere ed effondere quelle qualità divine. E sei in grado di farlo perché qualsiasi circostanza esterna è, per sua natura, neutra; non ha nessuna connotazione intrinsecamente negativa. Lo sai da tem­po, da lunghissimo tempo perché hai avuto modo di sperimentarlo in chissà quante esistenze! A ogni aspetto "negativo" di una situazione ne corrispondono …

"Foglie" di Dede Riva

Hai mai notato come una foglia ingiallita o rinsecchita, ancora attaccata al ramo, dia una sensazione di tristezza? Basta però che un refolo di vento la stacchi e la foglia si anima di vita in una danza che incanta e si conclude con solenne immobilità, come nel gran finale di un balletto, in quella piccola pausa prima che scoppi l'applauso. Punta la tua attenzione prima di questo momento e guarda la danza al rallenta­tore: quale naturalezza, quale gioioso abbandono, quale serena sicurezza in ogni movimento, che perfetta consapevolezza! La stessa di chi, conoscendo il suo com­pito, lo svolge in piena libertà e impegno totale. Non c'è giudizio, né rimpianto, né aspettativa frustrata; c'è solo l'atteggiamento gioioso e soddisfatto del grande attore che, ancora una volta, sa rendere magica la vita con la sua arte. E quando, a terra, tutto sembra concluso, quando l'identità della foglia si per­de tra le altre mille che l'hanno preceduta, in una fantasia armoniosamente …

"Vasi comunicanti" di Dede Riva

Ogni tuo stato d'animo è contagioso; fluisce da te verso l'esterno secondo la legge della fisica dei liquidi nota come "legge dei vasi comunicanti". Essa dice che se hai due recipienti, collegati tra loro, immettendo un liquido, esso si di­spone fino a raggiungere lo stesso livello in entrambi; al termine dell'immissio­ne, il passaggio cessa e viene raggiunta la posizione di equilibrio.
È la situazione classica, vissuta chissà quante volte, del gruppetto di persone che ridono e scherzano, ma se si unisce a loro una persona triste, il tono delle risate sí smorza progressivamente, fino a spegnersi. Tristezza, depressione, sofferenza, ansia, irritazione, intolleranza ecc. non ri­mangono circoscritte alla sfera del sentire di colui che le prova, ma tendono a irradiare all'esterno, espandendosi a macchia d'olio. La stessa cosa però succede anche alle emozioni positive: il sorriso, la sereni­tà, l'equilibrio, la felicità, la cortesia, il buonumore, l'ent…