Passa ai contenuti principali

Qual è la tua ragion d'essere? Scoprilo con l'Ikigai!

La parola giapponese ‘ikigai’ non è traducibile in italiano, ma è formata da due termini: ‘iki’ che significa vita, e ‘gai’ che significa scopo, obiettivo.
Di conseguenza possiamo tradurre il termine con ‘ragione d’essere’.
In lingua giapponese però, questa parola esprime anche molti altri significati, come ad esempio il motivo per cui ci alziamo la mattina, il senso della nostra vita, la nostra vera vocazione, il ‘quid’ che ci distingue da tutti i nostri simili e in definitiva il nostro valore aggiunto rispetto al mondo.

Tutti noi abbiamo un Ikigai, ma trovarlo non sempre è un’impresa facile, poiché la sua ricerca richiede una profonda introspezione e un notevole impegno.

Grazie al semplice metodo che Giulietta Bandiera illustrerà durante la conferenza in programma per il prossimo giovedì 9 Maggio alle 20:30, arriveremo a scoprire il nostro personale Ikigai. Giulietta Bandiera ci proporrà anche un Seminario nel quale saremo guidati attraverso un percorso che ci permetterà di conciliare le nostre abilità con le nostre passioni, e la nostra missione di vita con quello di cui al mondo c’è davvero bisogno. Il Seminario si terrà il 14 e il 28 Maggio dalle 20:00 alle 23:00.

Come dimostrano gli abitanti dell’arcipelago di Okinawa, una zona del Giappone nota per il tasso di longevità dei propri abitanti, la conoscenza di questo “fattore nascosto” della nostra natura è connessa anche con il nostro stato di salute, perciò scoprirla ci aiuta ad essere più sani e certamente anche molto più felici.

INFO E PRENOTAZIONI
ISPA - Istituto Sperimentale di Psicodinamica Applicata - Dede Riva
Via Gian Giacomo Mora 11/A - Milano
Tel. 02 8373930
info@psicodinamicaispa.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Medicina dell'Ascolto: la Salutogenesi e l'armonia evolutiva del nostro corpo

“Therapeuo” significa in prima istanza “servire” nel senso di “avere cura”. Da qui tutti i derivati possibili, primo tra tutti quello di “curare”, da intendersi sempre nel senso originario, cioè quello di servire, aver cura. La “therapeia” è, appunto, l’atto del “prendersi cura”. Il termine moderno di “medico” con tutti i suoi derivati, deriva dal greco “medo” che vuol dire, in prima istanza, “regolare”, “ordinare”, quindi, “tenere in ordine”, ossia “avere cura” (tenere in ordine qualcosa è, appunto, averne cura; e il medico è, o dovrebbe essere, colui che tiene in ordine). Peraltro, dal greco “medo” deriva anche il latino “medeor” che significa, ovviamente, “curare”, ma sempre in un senso, come dire, esistenzialmente marcato; tanto che da “medeor” deriva anche “meditor” (meditiamo gente…). “Auscultare”, indica propriamente l’atto del “porgere orecchio” , stare a udire con attenzione. Se poniamo attenzione al gesto del porgere l’orecchio, per porgere l’orecchio dobbiamo metterci di l…

"Guarire la vita" di Dede Riva

Quando questa mattina ti sei svegliato, miliardi di cellule lo hanno fatto insieme a te, tutte le cellule di tutte le dimensioni che ti compongono. Di quante sei consapevole? A quante di loro hai augurato buon giorno?

La tua giornata dipende esclusivamente da te: come ti sentirai oggi da un punto di vista fisico, se ti sentirai pieno di energia, se le tue emozioni e i tuoi pensieri saranno positivi, se il tuo Sé potrà contare su tutti questi veicoli per crescere ed espandersi come è nella sua natura. Tutto è esclusivamente nelle tue mani.

Se ancora non ci hai pensato, fallo ora, subito. Individua i tuoi punti deboli e invia loro un pensiero di luce per sostenerli e guarirli. Sono forse i tuoi occhi, o le tue gambe, o il tuo cuore? È il tuo modo di interagire con gli altri e con le situazioni della vita? È il tuo atteggiamento nei confronti di te stesso? È il tuo Sé, che non riesci a contattare? O sono tutte queste cose insieme e altre ancora?

Forse il lavoro da fare ti sembra eccessi…

"MAHASIAH, l'Angelo che aiuta a crescere dai propri errori" di Dede Riva

MAHASIAH, l’Angelo che aiuta a crescere dai propri errori
Epiteto cristiano: Dio salvatore
Serafini: Nebulosa centrale, Sole
Informazione: Capacità di raddrizzare ciò che cresce storto
Periodo di competenza: 10-14 aprile


Volgendo lo sguardo indietro nella mia vita riesco a vedere i miei “errori” in una prospettiva di comprensione; riesco a valutare ciò che di positivo da essi è emerso e riconoscere che sempre un risultato a mio favore c’è stato. Sempre, ad esempio, ricorrendo alla mia creatività, sono riuscito a escogitare un “trucco”; che mi ha consentito di uscire dall’impasse e, per fare questo, ho dovuto attivare in me capacità fino a quel momento latenti. E, anche in mancanza di elementi positivi così evidenti, comunque sempre importante è stata la spinta a uscire dalla situazione difficile, perché ogni pulsione dinamica è Vita, e la mia trasformazione mi consentiva di mantenere il contatto con il suo flusso. Se sono stato capace di fare questo, quanto più posso fare con Te al mi…